Di

UN MODELLO DI FORMAZIONE PER PROFESSIONISTI DELLA GIUSTIZIA DA PARTE DI GIOVANI ESPERTI DI ESPERIENZA

Lo Youthlab è un programma di formazione in cui i giovani formano professionisti della giustizia, utilizzando le loro esperienze di prima mano e moduli di formazione interattivi. La formazione Youthlab è stata progettata e implementata per la prima volta da Young in Prison nei Paesi Bassi nel 2015, ma tra il 2020 e il 2022 il modello è stato contestualizzato e ulteriormente implementato da Defense for Children International in Belgio e in Italia.

Questo toolkit è uno dei principali risultati di questo progetto ed è ora pubblicamente disponibile per coloro che desiderano trasformare il sistema di giustizia minorile attraverso la partecipazione dei giovani. Mira a portarti in un viaggio verso la promozione di interazioni reciprocamente rispettose e di impatto tra i giovani e i professionisti della giustizia. Ti fornisce risorse per ispirare e coinvolgere le parti interessate e adottare tutte le misure necessarie per creare la giusta mentalità per tutti i soggetti coinvolti. Inoltre, ti offre un’ampia gamma di materiali di ispirazione da cui attingere quando sei pronto per progettare e implementare la tua formazione, che funzioni nel tuo contesto unico.

La metodologia che troverete qui è il risultato di una stretta e continua collaborazione lunga anni con giovani esperti di esperienza e professionisti della giustizia. Molte lezioni sono state apprese dopo numerosi dialoghi e sessioni di formazione. Alla base di Youthlab ci sono le Convenzioni sul diritto dell’infanzia, vari modelli per l’effettiva attuazione del diritto di essere ascoltato e una base di prove accademiche.

PERCHE’ YOUTHLAB

Nel momento in cui un giovane entra in conflitto con la legge, viene arrestato e persino privato della sua libertà, entra in un mondo nuovo e intimidatorio, gestito da adulti che parlano un linguaggio pieno di gergo legale. Quasi per difetto, questo sistema cattura e assorbe il giovane e gli impone la sua logica, il suo ritmo e il suo linguaggio. La maggior parte dei giovani si sente alienata e smarrita, il che ha un impatto negativo sul loro benessere, sul contatto con i professionisti, sulla percezione dell’equità delle procedure e sulla capacità di partecipare.

Questo processo di alienazione è in gran parte una questione di linguaggio e di comunicazione, poiché molti professionisti della giustizia parlano un linguaggio meramente giuridico e strumentale, che è un linguaggio diverso rispetto a quello che il giovane conosce e comprende. Per coinvolgere nuovamente il giovane nel processo penale, le capacità linguistiche e comunicative dei professionisti del diritto devono essere collegate alle aspettative e alle capacità di comunicazione (non) verbale dei giovani.

Le capacità di comunicazione dei professionisti a misura di bambino sottolineano il rispetto, dimostrano che i giovani sono presi sul serio e trattati in modo equo e danno loro i mezzi per aumentare il controllo del proprio caso e della propria vita. I professionisti trovano difficile impegnarsi e comunicare con i giovani, a causa della realtà divisa in cui lavorano: il mondo legale e il mondo del bambino con il proprio linguaggio, norme e valori.

Youthlab colma questo divario facilitando gli scambi tra giovani e professionisti della giustizia e promuovendo la comprensione e l’empatia reciproca. Per saperne di più, guardate il trailer del nostro breve documentario, Exchanging Perspectives. È possibile vedere il documentario completo qui.

SU QUESTO TOOLKIT

Il toolkit online di Youthlab è composto da tre sezioni, ciascuna comprendente un quadro teorico e fasi pratiche.

  • Sezione 1: Voglio ISPIRARE E COINVOLGERE
    Nella prima sessione troverai tutti gli elementi per ispirare e coinvolgere i partner finanziatori, le parti interessate, i potenziali partecipanti, i professionisti della giustizia prima di iniziare il tuo viaggio. Include il quadro delle politiche sul diritto del bambino all’interno del quale opera Youthlab, modelli per l’effettiva attuazione del diritto di essere ascoltato e una base di prove accademiche per la partecipazione dei giovani. Troverai anche testimonianze di giovani e professionisti della giustizia sulla loro partecipazione allo scambio di giovani x giustizia e un mini-documentario con la traiettoria dei giovani nel progetto.
  • Sezione 2: Voglio SVILUPPARE E MANIFESTARE
    La seconda sessione fornisce gli strumenti per andare avanti e prepararsi per i giovani x scambi di giustizia condividendo chi e come deve preparare le persone coinvolte nel programma – quali valori, atteggiamenti e competenze deve cercare o sviluppare attivamente per implementare uno Youthlab di successo.
  • Sezione 3: Voglio IMPLEMENTARE
    Nella sezione finale troverai strumenti pratici, come schemi di sessione e attività creative che possono essere replicati e/adattati. Include anche lezioni apprese, consigli su come superare le sfide e tutte le lezioni apprese accumulate dai partner.

IMPLEMENTARE IL TUO YOUTHLAB

Questo toolkit mira a ispirarti e fornirti risorse per implementare il tuo programma. Riunisce le esperienze, le lezioni apprese e le migliori pratiche di tre partner in tre paesi. Ecco perché sottolineiamo l’importanza di comprendere il proprio contesto e il sistema di giustizia minorile, riconoscere il terreno comune nelle nostre pratiche, adattando di conseguenza gli strumenti e gli approcci.

Infine, questo toolkit è un work in progress. Impariamo e miglioriamo continuamente i nostri metodi e pratiche e saremmo felici di incorporare le lezioni apprese e le migliori pratiche in esso!